Monferraglia

Tour semiserio in ciclomotore sui sentieri del Monferrato. Vale tutto... tranne le marce!

:)

Tour semiserio in ciclomotore sui sentieri
del Monferrato. Vale tutto... tranne le marce!

ACSI

Red Bull Epic Rise

"Dannato sarà il suolo per causa nostra, una copiosa quantità di spine esso produrrà per noi, poichè siamo stati creati dalla polvere, alla polvere ritorneremo."
GENESI
Utenti registrati: 8336

Regolamenti

Tutto quello che bisogna sapere

• Regolamento Monferraglia classica
• Regolamento T8N 2017
• Regolamento Threeturaglia 2017
• Regolamento MopedGP 2017
• Regolamento MopedXGP 2017

REGOLAMENTO MONFERRAGLIA CLASSICA


Spring – Nait – Uain - Uinter

ART. 1 DEFINIZIONE
E’ una manifestazione non competitiva che si svolge su strade comunali e aperte al transito veicolare, di varia natura come strade asfaltate, sterrate, bianche, nel pieno rispetto della natura, della fauna e delle norme dettate dal Codice della Strada.

ART. 2 PARTECIPAZIONE
Possono iscriversi a tale manifestazione le persone maggiorenni (per i minori il modulo d’iscrizione deve essere firmato da un genitore con inserimento del numero della carta d’identità del genitore che sottoscrive il modulo di partecipazione), che si impegnano a rispettare le norme, sia per il conducente, sia per il motociclo. E’ inoltre obbligatorio essere provvisti di baffi!

ART.3 RITIRO KIT ISCRIZIONE
Il giorno della manifestazione dalle h.7.00 alle h. 10.00 e il giorno precedente dalle h.14.00 alle h. 19.00, presso la zona iscrizioni, i partecipanti potranno risalire al proprio numero d’iscrizione tramite l’elenco partenti in ordine alfabetico e ritirare il kit comprendente: la tabella porta numero (da apporre frontalmente al Ferro) il buono pasto, la cartina del percorso e il gadget. Si consiglia di presentarsi con copia del Modulo Iscrizione, (stampabile durante la procedura di Iscrizione online).

ART.4 LA PARTENZA
La partenza avviene tutti insieme alle ore 10.00 circa e non può avvenire dopo le ore 11.00.

ART.5 SEGNALETICA E PERCORSO
Il percorso della manifestazione sarà segnalato con segnaletica verticale (frecce rosse) e segnaletica orizzontale (frecce verniciate sull’asfalto). E’ inoltre possibile scaricare il file GPS del percorso, sul sito www.monferraglia.it alla pagina “Documenti”. I partecipanti dovranno seguire il tracciato non invadendo le zone marginali quali colture, vigneti e proprietà private. Il percorso non è ad uso esclusivo della manifestazione, ma aperto al regolare traffico in entrambi i sensi di marcia (comprese strade vicinali e bianche). Nei punti di incrocio e/o immissione con la viabilità sarà presente personale della Protezione Civile, e dell’organizzazione per prevenire situazioni di pericolo o per segnalare comportamenti sconvenienti dei partecipanti. Durante il percorso saranno segnalate varianti “Hard” facoltative. La scelta della variante è lasciata alla discrezione di ogni partecipante che la adotterà sotto la propria ed esclusiva responsabilità.

ART.6 CICLOMOTORI
Sono ammessi soli ciclomotori MONOMARCIA tipo MOPED CLASSICI e cioè con telaio tipo Ciao, Garelli, Si, Bravo, Peugeot, Motobecane ecc. ecc. Sono rigorosamente VIETATI Scooter, Pitbike e Minicross (anche nella zona paddock). E’ vietato usare blocchi motore e telai derivanti da mezzi non ritenuti a tema (pit-bike, scooter, minicross, cross, kart,...) Sono vietati i ciclomotori già equipaggiati di serie con il blocco scooter (tipo (Honda PX e Wallaroo, Peugeot Fox ecc ecc).
La lista dei FERRI consentiti è pubblicata integralmente alla pagina FORUM CTF
.
Sono categoricamente vietati gli scarichi liberi. Le caratteristiche del motociclo partecipante verranno verificate da un’apposita Commissione Tecnica in sede in ritiro Kit Iscrizione o lungo il percorso e devono corrispondere a quelle previste dal presente Regolamento. In caso contrario verranno valutati come “Fuori Tema” e segnalati agli organizzatori che valuteranno una eventuale esclusione nelle future edizioni (in caso di recidività). Il partecipante che viene considerato Fuori Tema, all’edizione successiva dovrà ritirare la busta dell’iscrizione direttamente dalla CTF con mezzo al seguito, la quale controllerà l’idoneità del Ferro. Per la sicurezza di tutti i partecipanti sui ciclomotori Piaggio, con variatore e frizione posteriore, si consiglia se elaborati, la campana frizione in acciaio (C40) o l'anello in acciaio sulla campana originale. In ogni caso sono sempre consigliati i carter di copertura trasmissione. Il conducente è l’unico responsabile di quanto sopra, in particolare della conformità del proprio motociclo alle vigenti norme e dell’adeguatezza dello stesso alle caratteristiche del percorso. Per chiarimenti sull’idoneità dei mezzi contattare la CTF sulla pagina Facebook.
Per quanto riguarda l’idoneità al Codice della Strada, gli Organizzatori non si assumono la responsabilità di controlli su documenti (Libretti, Assicurazioni, Bolli e caratteristiche tecniche) non avendone il titolo . Il conducente è, e rimane, l’unico responsabile, nei confronti delle Forze dell’Ordine, per la regolarità del mezzo.

ART.7 NORME COMPORTAMENTALI
Il partecipante è responsabile e si obbliga altresì ad osservare e rispettare le norme del Codice della Strada. In particolare, in presenza dei cartelli segnalanti tratti inghiaiati, vicinanze di abitazioni o incroci. I partecipanti devono adottare un’andatura particolarmente prudente per sè e per terzi. E’ Vietato deviare dal percorso segnalato. E’ Vietato abbandonare immondizie o qualsiasi altro tipo di materiale sul percorso. Una condotta coscienziosa è l’unica soluzione affinché possa sopravvivere la nostra manifestazione. E’ vietato utilizzare fiamme libere. Nel Paddock è vietato utilizzare materiale pirotecnico ed esplosivo in generale. E’ vietata la riproduzione musicale ad alto volume dopo le ore 24.00.

ART.8 ABBIGLIAMENTO
Il partecipante durante la manifestazione deve obbligatoriamente indossare indumenti di protezione quali: casco omologato, occhiali di protezione, guanti. E’ fortemente consigliato rispettare il Tema della Manifestazione riguardante l’abbigliamento e avere i BAFFI d’ordinanza.

ART.9 RINVIO DELLA MANIFESTAZIONE
In caso di maltempo la manifestazione non viene rinviata, ma il percorso originale potrà essere rivisto e modificato nelle parti più problematiche.

ART. 10 COMUNICAZIONI
Le comunicazioni UFFICIALI e gli elenchi di partenza vengono pubblicate sul sito www.monferraglia.it alla pagina Forum e solo quelle sono da ritenersi valide. Vengono comunque riportate anche sulla pagina Facebook "Quelli della monferraglia2.

Regolamento Monferraglia classica
Pinasco

REGOLAMENTO T8N 2017


CARATTERISTICHE BASE

Sono ammessi solo ciclomotori Moped Classici a frizione automatica (Ciao, Garelli, Peugeot, SI, Bravo, Califfo, Motobecane, Boxer, ecc ecc).
Sono vietati i Moped equipaggiati con blocco scooter in primo montaggio(tipo Honda PX e Peugeot Fox); le Pit Bike, i Minicross.
Sono ammessi solo i Piloti con Licenza ACSI MOTO.


REGOLAMENTO TECNICO


CATEGORIA SUPER-100

CICLISTICA

• Il telaio di base deve essere chiaramente riconoscibile come Moped Classico (consultare la pagina FB CTF) e ben visibile e distinguibile nella sua struttura ma è possibile modificarlo artigianalmente a patto che la base principale di partenza risulti riconoscibile come Moped.
• E’ possibile installare serbatoi supplementari e/o maggiorati.
• Possono essere sostituiti il manubrio, le leve al manubrio, l’acceleratore, la sella, i parafanghi,le sospensioni, le ruote e i freni.
• Sulla parte anteriore bisogna predisporre uno spazio per la tabella porta numero.
• I pneumatici sono liberi nel disegno e nelle misure.
• Sul mezzo non devono essere presenti protuberanze o sporgenze pericolose per gli altri (a insindacabile giudizio della CTF).
• È possibile modificare il numero, il layout e la posizione degli ammortizzatori e/o della forcella.

MOTORE

• Il limite max di cilindrata è di 100 cc.
• E’ possibile installare carter motore diversi da quelli di primo montaggio (a patto che siano di provenienza Moped consentiti CTF), after market o auto costruiti artigianalmente. Non sono ammessi blocchi di altra provenienza, anche in parte (ad. Es. blocco scooter, anche tagliato, o blocchi di provenienza ignota).
• La parte termica può essere modificata o sostituita a piacere, come l’imbiellaggio, il carburatore, il filtro, l’accensione, la trasmissione, la frizione, il variatore o i rapporti finali.
• E’ consentito il raffreddamento a liquido.
• E’ obbligatorio un carter di protezione in metallo per le frizioni e gli organi rotanti sporgenti come rotori esterni di accensione; le campane frizione piaggio o Morini devono obbligatoriamente essere costruite in acciaio C40 (o superiore) o ibride ergal/acciaio.
• Gli scarichi vanno silenziati e riparati immediatamente alla rottura in gara (bandiera nera e uscita di pista immediata per la riparazione).
• Il motore si deve potere avviare a pedali, pedivella, strappo o a spinta (vietati gli avviatori esterni).


CATEGORIA TRUCCATI-80

ALLE VERIFICHE IL TEAM DEVE CONSEGNARE LA SCHEDA TECNICA FERRO (scaricabile sul sito www.monferraglia.it alla pagina Modulistica)

CICLISTICA

• Il telaio di base deve essere chiaramente riconoscibile come Moped Classico (consultare la pagina FB CTF) e ben visibile e distinguibile nella sua struttura.
• Dalla ciclistica originale non possono essere sostituiti il forcellone e le ruote, se non con pezzi provenienti da altri Moped consentiti oppure auto costruiti artigianalmente ma che ricalchino le caratteristiche originali, senza stravolgere il layout di base.
• È’ possibile rinforzare tutti i componenti della ciclistica e del telaio senza stravolgere il layout originale.
• Non è possibile installare serbatoi carburante maggiorati e/o supplementari, neanche per ergonomia ed estetica o nelle barre di rinforzo del telaio.
• Possono essere sostituiti il manubrio, le leve al manubrio, l’acceleratore, la sella e i parafanghi, gli ammortizzatori posteriori e le forcelle anteriori, ma queste ultime devono essere di Moped consentiti o del tipo tradizionale (non rovesciate) con diametro degli steli max 32 mm di derivazione esclusivamente motociclistica (no mountain bike).
• I pneumatici sono liberi nel disegno ma montati su cerchi completi (mozzo,canale) di Moped consentiti da 19” max e pneumatici anteriori e posteriori con larghezza massima esterna (tassello incluso) di 80mm misurati con calibro passa/non passa in dotazione CTF.
• Sulla parte anteriore bisogna lasciare uno spazio libero per la tabella porta numero.
• Sul mezzo non devono essere presenti protuberanze o sporgenze pericolose per gli altri (a insindacabile giudizio della CTF) e i freni devono essere entrambi efficienti.

MOTORE

• Il limite max di cilindrata è di 80 cc ed esclusivamente monocilindrico.
• L’intero basamento deve essere quello originale di primo montaggio del mezzo ma può essere modificato artigianalmente internamente ed esternamente a piacere.
• La parte termica può essere modificata o sostituita a piacere, così come l’imbiellaggio, il carburatore, il filtro, l’accensione,il variatore, i rapporti finali, la frizione e lo scarico.
• NON sono consentiti i raffreddamenti a liquido, neanche della la sola testata
. • E’ obbligatorio un carter di protezione in metallo per le frizioni Piaggio o campana in C40.
• E' possibile modificare i rapportifinali.
• Gli scarichi vanno silenziati e riparati immediatamente alla rottura in gara (bandiera nera e uscita di pista immediata per la riparazione).
• Il motore si deve potere avviare a pedali, pedivella, strappo o a spinta (vietati gli avviatori esterni).
• La tipologia di trasmissione finale deve essere come di primo equipaggiamento del mezzo.


CATEGORIA STOCK-50

CICLISTICA

• Il telaio deve essere di un Moped Classico consentito (consultare la pagina FB CTF).
• Dalla ciclistica originale non possono essere sostituiti particolari, ma è possibile eliminare: i parafanghi, le luci, i portapacchi (solo se di supplemento e non strutturali) le plastiche accessorie (coperchi motore, fianchetti e simili).
• Non sono consentiti i collage con parti telaio diverse e/o di altri mezzi (anche se di Moped consentiti e originali).
• E' consentito l'impiego di barre di rinforzo IMBULLONATE al telaio e al manubrio di serie.
• Non è possibile installare serbatoi carburante maggiorati e/o supplementari, neanche per ergonomia ed estetica.
• Non e’ possibile allungare l’interasse originale.
• Non possono essere sostituiti gli ammortizzatori posteriori, le forcelle anteriori ,la sella.
• I pneumatici anteriori/posteriori sono liberi nel disegno con larghezza massima esterna (tassello incluso) di 80mm misurati con calibro passa/non passa in dotazione CTF, montati su cerchi di serie.
• I freni devono essere entrambi efficienti.
• Sulla parte anteriore bisogna lasciare uno spazio libero per la tabella porta numero.
• Sul mezzo non devono essere presenti protuberanze o sporgenze pericolose (a insindacabile giudizio della CTF).
• E’ consentita la sostituzione del manubrio, delle manopole, della parte terminale dei pedali, dell’acceleratore e delle leve comando freni.

MOTORE

• Il limite max di cilindrata è di 50 cc 2 tempi ed esclusivamente monocilindrico.
• Il basamento motore, l’albero motore completo e la parte termica devono essere quelli originali di primo montaggio ma possono essere modificati a piacere (alleggerimenti, spianature, lucidature, modifica condotti, modifica testa, ecc ecc) ma senza creare dischi rotanti ex novo sui carter motore.
• Non sono consentiti i collage con parti motore diversi e/o di altri mezzi (anche se di Moped consentiti e originali).
• Possono essere sostituiti o modificati il pistone, il carburatore, il filtro, l’accensione, la frizione, il pacco lamellare, il variatore, i cuscinetti, i rapporti finali e lo scarico.
• E’ obbligatorio un carter di protezione in metallo o campana in C40 per le frizioni Piaggio e Morini.
• Gli scarichi vanno silenziati e riparati immediatamente alla rottura in gara (bandiera nera e uscita di pista immediata per la riparazione).


CATEGORIA SERIE

Sono vietati i moped con motori a liquido di serie e blocco Scooter

• Nulla può essere difforme dall'originale, è possibile eliminare: i parafanghi, le luci, i portapacchi (solo se di supplemento e non strutturali) le plastiche accessorie (coperchi motore, fianchetti e simili). Non sono consentiti i collage con pezzi diversi di altri mezzi (anche se di moped consentiti e originali).
• E' consentito l'impiego di barre di rinforzo IMBULLONATE al telaio e al manubrio di serie.
• E’ consentita la sostituzione delle manopole e della parte terminale dei pedali.
• I motori devono essere strettamente di serie senza alcuna modifica. Vietate le alesature dei carburatori, la lucidatura dei condotti, l’abbassamento della testata, la modifica/sostituzione del pacco lamellare e dei carter e quant’altro migliori o modifichi le prestazioni originali.Il diametro del carburatore viene misurato all’altezza della valvola da entrambe le parti.
• E' possibile sostituire i getti del carburatore, la pipetta e la candela ed eliminare, modificare o sostituire il filtro aria.
• Non è possibile sostituire l’acceleratore, il manubrio e le leve originali.
• I pneumatici anteriori/posteriori sono liberi nel disegno con larghezza massima esterna (tassello incluso) di 80mm misurati con calibro passa/non passa in dotazione CTF, montati su cerchi di serie.
• E' possibile sostituire i rapporti finali ma non installare variatori o puleggie modificati.
• Non è possibile installare selle o serbatoi maggiorati e/o supplementari.
• Lo scarico può essere after market (senza DGM) a patto che ricalchi fedelmente l’originale nella forma.
• Gli scarichi vanno silenziati e riparati immediatamente alla rottura in gara (bandiera nera e uscita di pista immediata per la riparazione).
• E’ possibile installare una tabella porta numero anteriore after market.
• Sul mezzo non devono essere presenti protuberanze o sporgenze pericolose per gli altri( a insindacabile giudizio della CTF).
• I freni devono essere entrambi efficienti.
• La fanaleria in vetro (es. Peugeot/Motobecane) deve essere protetta con nastro, griglia o pellicola in modo da evitare dispersione di vetri in caso di rottura.


REGOLAMENTO PARTICOLARE



ISCRIZIONI
Unicamente online tramite il sito www.monferraglia.it alla sezione Tesseramenti/Iscrizioni fino a cinque giorni prima dell’evento e fino ad un massimo di 100 Team per gara. Oltre questi limiti viene rimosso il form di iscrizione. Info alla pagina FaceBook “Campionato Nazionale Moped ACSI MOTO”.

SQUADRE
Minimo 3, massimo 4 piloti con un solo Ferro. Se previsto i piloti verranno contrassegnati con un braccialetto inamovibile alle O.P. (con controllo ad ogni ingresso pista). Essere sorpresi a fare guidare il mezzo da un componente estraneo alla squadra, comporta la squalifica immediata dalla gara e per un anno dal Campionato Nazionale Moped di tutto il Team. Ad un solo meccanico verrà consegnato un braccialetto (di colore diverso) per potere accedere alla zona cambio. E’ possibile partecipare alla categoria.

MARATHON
E’ prevista la categoria Marathon con Team composto da un solo pilota, ma limitatamente a 3 ore di gara con Ferro in classe OPEN (cioè libera) e con punteggio di Campionato ridotto.

OPERAZIONI PRELIMINARI (O.P.)
Sono tutte le operazioni amministrative e tecniche che avvengono nel pre gara e devono essere svolte con il seguente ordine: 1) Ritiro kit di partenza al desk Iscrizioni 2) Verifiche Tecniche della CTF 3) Ritiro e installazione Transponder.

DOCUMENTI
I piloti devono obbligatoriamente essere in possesso della Carta d’Identità e della Licenza Agonistica (che devono essere obbligatoriamente presentati in sede di O.P. e Verifiche Tecniche) con Visita Medica Sportiva Agonistica in corso di validità. I soli Truccati80 devono inoltre presentare alle Verifiche Tecniche, la SCHEDA TECNICA FERRO per la consultazione da parte dei CTF (scaricabile sul sito www.monferraglia.it alla pagina Modulistica).

VERIFICHE TECNICHE
I Piloti devono obbligatoriamente esibire la Licenza Agonistica ACSI alla Verifiche Tecniche.
I Truccati80 devono essere accompagnati alle Verifiche Tecniche dalla propria Scheda Tecnica Ferro in cui si elencano i dati del Ferro e le caratteristiche e la provenienza dei pezzi non originali installati e/o le modifiche effettuate.
I Ferri della Serie devono presentarsi alle Verifiche con i carter protezione motore (ove presenti) già smontati.
Bisogna presentarsi con tabella porta numero già montata e ben fissata sulla parte anteriore.
Sul telaio del Ferro deve essere predisposto un foro ( min 3mm) per la punzonatura con piombo.
Le Verifiche Tecniche vengono effettuate dalla CTF al sabato dalle ore 14.00 alle ore 19.00 e alla domenica dalle ore 8.00 alle ore 8.30 (la domenica solo per le squadre che ne faranno esplicita richiesta motivata con problemi di lavoro o distanza chilometrica, e saranno accettate a insindacabile giudizio degli Organizzatori).
Saranno punzonati tabella porta numero, telaio (con foro già predisposto dal Team) e blocco motore (per i Serie anche lo scarico), che non possono essere sostituiti durante la gara (squalifica immediata). NON E’ PREVISTO IL PARCO CHIUSO.

PADDOCK
In caso di scarso spazio l’accesso al Paddock sarà consentito a due soli automezzi per Team con l’apposito Pass. Può non essere presente la fornitura di corrente elettrica e nel caso di fornitura può essere richiesto dal Gestore dell’impianto un contributo spese.

CATEGORIE
Super100 – Truccati80– Stock50 - Serie – Marathon (3 ore). Il Ferro per la Categoria Marathon è OPEN (a scelta tra tutte le Categorie.)

RIFORNIMENTI
Liberi all'interno dell'area cambio o nel paddock con obbligo di estintore (anche di piccole dimensioni) durante l’operazione (5 giri di penalità in caso di assenza dello stesso).
Non è possibile fare rifornimento lungo il percorso (10 giri di penalità).

CAMBI
Liberi all'interno dell'area cambio o nel paddock (5 giri di penalità all’esterno).
All’interno dell’area cambio è possibile accedere solo con l’apposito braccialetto (4 piloti e 1 meccanico).

DURATA
La durata della gara è di 8 ore, dalle 9.00 alle 17.00. - 3 ore per la Marathon (dalle 9.00 alle 12.00)

PARTENZA
Dal cancelletto o dalla griglia su file (con motore acceso), o Tipo Le Mans con corsa verso il Ferro spento e sostenuto da un solo componente del Team, che non può aiutare nella spinta invadendo la pista (5 giri di penalità) Allineamento ad estrazione con Super e Truccati davanti a Stock, Serie e Marathon dopo il giro di prova. Se previsto il cancelletto viene premiata la Holeshot.

PROVE UFFICIALI
Le prove libere ufficiali si svolgono (se previste) il sabato dalle 17.00 alle 18.00. Non sono previste Prove di Qualifica ma viene premiato il Giro Veloce in Gara per Categoria (non la Marathon).

RIPARAZIONI
Sono ammesse tutte le riparazioni e/o sostituzioni, tranne quella del telaio e del basamento motore punzonati. La sostituzione delle parti punzonate comporta la squalifica per un anno dal Campionato per tutti i componenti del Team. Le riparazioni possono essere effettuate solo nell'area cambio o paddock.
In caso di guasto è possibile tagliare la pista per raggiungere i paddock senza essere aiutati da nessuno (10 giri di penalità) a meno che non ci sia una ruota bloccata.

VERIFICHE a FINE GARA
A fine gara i vincitori di ogni categoria devono immediatamente (senza andare al Paddock) presentarsi al Direttore di Gara per la verifica dei mezzi, che verranno custoditi nell’apposito Parco Chiuso (inaccessibile) per mezz’ora, in attesa di eventuali reclami.
I Team vincitori di Stock50 e Serie dovranno obbligatoriamente smontare il gruppo termico (per i Serie anche il carburatore) per le verifiche d’ufficio effettuate direttamente nel Parco Chiuso sotto controllo della CTF.

RECLAMI
In caso di reclamo i motori verranno smontati seduta stante (dai propri meccanici in collaborazione con la CTF) per i relativi controlli. La squadra che si rivelasse fuori regola o rifiutasse la verifica verrà bandita da altre manifestazioni. Per esporre reclamo bisogna versare 100 € agli Organizzatori, che verranno restituite in caso di provata irregolarità del Ferro accusato. In caso di accertata regolarità, i 100 € andranno suddivisi in 50 € al Team ingiustamente accusato e 50 € alla CTF.

SICUREZZA e ABBIGLIAMENTO TECNICO
E’ obbligatorio indossare casco, occhiali, guanti, protezioni, stivali cross, pettorina, gomitiere, ginocchiere e paraschiena o tuta in pelle (solo per l’asfalto) quando si è in pista.
Sono vietate le scarpe ginniche, gli stivali in gomma, le maniche e i pantaloni corti. I trasgressori saranno immediatamente fatti rientrare ai paddock con bandiera nera (10 giri di penalità).

PACEFER
In caso di incidente che renda necessario l’ingresso dei soccorsi, entrerà in pista un PaceFer che non potrà essere superato e rallenterà l’andatura dei concorrenti fino alla fine delle operazioni di soccorso. Ultimate le stesse il PaceFer si farà da parte facendo riprendere la gara. Con il PaceFer in pista non si possono effettuare sorpassi, bisogna mantenere la posizione acquisita.

BANDIERE di SEGNALAZIONE
Oltre alle classiche bandiere GIALLE di segnalazione pericolo, verrà utilizzata la bandiera NERA esposta insieme al cartello con il numero di gara del Team a cui è destinata. In questo caso il Ferro dovrà uscire il giro seguente e fermarsi nella zona cambio per ricevere dal DdG le penalità comminate (giri di penalità o la squalifica immediata).

PREMI
Il numero dei premiati viene deciso in base al numero di iscritti per Categoria. Viene premiato il Giro Veloce in Gara per Categoria (esclusa la Marathon).
Il Team vincitore assoluto (per numero di giri) si porta a casa il Trofeo T8N e lo rimetterà in palio alla manifestazione successiva.

ANNULLAMENTO
In caso di impraticabilità del terreno la gara potrà essere posticipata (con avviso fino al giorno precedente) a data da destinarsi, ritenendo comunque valide le iscrizioni. In caso il maltempo lo renda possibile potrà essere modificata la pista per permettere il regolare svolgimento della gara. Non è previsto il rimborso ne lo spostamento dell’iscrizione ad altra manifestazione. Per gli stessi motivi o per motivi di oscurità, la gara può essere interrotta anzitempo, mantenendo comunque valida la classifica fino a quel momento.

MODIFICHE ALLA SQUADRA
I componenti della squadra possono essere modificati fino al giorno della manifestazione, a patto che i sostituti siano in possesso di Licenza Agonistica valida alle O.P.

CRONOMETRAGGIO
La classifica viene stilata ad ogni passaggio tramite un Transponder applicato al Ferro. Lo stesso non può assolutamente essere rimosso e reinstallato sul altro mezzo non verificato (squalifica di un anno dal Campionato per tutti i componenti del Team). In caso di perdita della tabella porta numero durante la gara, la stessa deve essere rimpiazzata nel minor tempo possibile, pena non essere riconosciuti al passaggio transponder e venire penalizzati (5 giri ogni volta che si passa sotto all’antenna senza di essa). In caso di cedimento delle parti punzonate, il Team potrà richiedere al Direttore di Gara l’utilizzo di altro mezzo non verificato o la sostituzione del componente per terminare la gara a scopo di divertimento, comparirà sulla classifica finale ma fuori classifica.

PUNTEGGIO
I Piloti prendono individualmente un punteggio in base alla Classifica di Categoria che saranno sommati con quelli delle altre gare a cui parteciperanno, a prescindere dalla Categoria e dal tipo di gara, (Threeturaglia, T8N, MopedGP ecc ecc) che andranno a comporre la Classifica Assoluta del Campionato Nazionale Moped. I punti sono diversificati in base al coefficiente di difficoltà della Gara. In caso di parità di punteggio, vengono tenuti in considerazione i punti delle gare a più alto coefficiente di difficoltà.

T8N
SUPER: 60-50-45-40-35-32-30-28-26-24-22-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
TRUCCATI: 60-50-45-40-35-32-30-28-26-24-22-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
STOCK: 60-50-45-40-35-32-30-28-26-24-22-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
SERIE: 60-50-45-40-35-32-30-28-26-24-22-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
MARATHON: 30-25-20-15-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
Giro Veloce: 10 solo al primo di ogni categoria (no Marathon)

THREETURAGLIA
SUPER: 30 -25- 22- 20-19-18-17-16-15-14-13-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
TRUCCATI: 30 -25- 22- 20-19-18-17-16-15-14-13-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
STOCK: 30 -25- 22- 20-19-18-17-16-15-14-13-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
SERIE: 30 -25- 22- 20-19-18-17-16-15-14-13-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
MARATHON: 30 -25- 22- 20-19-18-17-16-15-14-13-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
Pole Position: 10 solo al primo di ogni categoria (no Marathon)

MOPEDGP (e tutte le gare per singoli piloti)
SUPER: 25-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
TRUCCATI: 25-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
STOCK: 25-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
SERIE: 25-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
Pole Position: 10 solo al primo di ogni categoria

COMUNICAZIONI
Le comunicazioni UFFICIALI vengono pubblicate sulla pagina FaceBook “Campionato Nazionale Moped ACSI MOTO” e solo quelle sono da ritenersi valide.

Regolamento T8N 2017
Polini

REGOLAMENTO THREETURAGLIA 2017


CARATTERISTICHE BASE

Sono ammessi solo ciclomotori Moped Classici a frizione automatica (Ciao, Garelli, Peugeot, SI, Bravo, Califfo, Motobecane, Boxer, ecc ecc).
Sono vietati i Moped equipaggiati con blocco scooter in primo montaggio(tipo Honda PX e Peugeot Fox); le Pit Bike, i Minicross.
Sono ammessi solo i Piloti con Licenza ACSI MOTO.


REGOLAMENTO TECNICO


CATEGORIA SUPER-100

CICLISTICA

• Il telaio di base deve essere chiaramente riconoscibile come Moped Classico (consultare la pagina FB CTF) e ben visibile e distinguibile nella sua struttura ma è possibile modificarlo artigianalmente a patto che la base principale di partenza risulti riconoscibile come Moped.
• E’ possibile installare serbatoi supplementari e/o maggiorati.
• Possono essere sostituiti il manubrio, le leve al manubrio, l’acceleratore, la sella, i parafanghi,le sospensioni, le ruote e i freni.
• Sulla parte anteriore bisogna predisporre uno spazio per la tabella porta numero.
• I pneumatici sono liberi nel disegno e nelle misure.
• Sul mezzo non devono essere presenti protuberanze o sporgenze pericolose per gli altri (a insindacabile giudizio della CTF).
• È possibile modificare il numero, il layout e la posizione degli ammortizzatori e/o della forcella.

MOTORE

• Il limite max di cilindrata è di 100 cc.
• E’ possibile installare carter motore diversi da quelli di primo montaggio (a patto che siano di provenienza Moped consentiti CTF), after market o auto costruiti artigianalmente. Non sono ammessi blocchi di altra provenienza, anche in parte (ad. Es. blocco scooter, anche tagliato, o blocchi di provenienza ignota).
• La parte termica può essere modificata o sostituita a piacere, come l’imbiellaggio, il carburatore, il filtro, l’accensione, la trasmissione, la frizione, il variatore o i rapporti finali.
• E’ consentito il raffreddamento a liquido.
• E’ obbligatorio un carter di protezione in metallo per le frizioni e gli organi rotanti sporgenti come rotori esterni di accensione; le campane frizione piaggio o Morini devono obbligatoriamente essere costruite in acciaio C40 (o superiore) o ibride ergal/acciaio.
• Gli scarichi vanno silenziati e riparati immediatamente alla rottura in gara (bandiera nera e uscita di pista immediata per la riparazione).
• Il motore si deve potere avviare a pedali, pedivella, strappo o a spinta (vietati gli avviatori esterni).


CATEGORIA TRUCCATI-80

ALLE VERIFICHE IL TEAM DEVE CONSEGNARE LA SCHEDA TECNICA FERRO (scaricabile sul sito www.monferraglia.it alla pagina Modulistica)

CICLISTICA

• Il telaio di base deve essere chiaramente riconoscibile come Moped Classico (consultare la pagina FB CTF) e ben visibile e distinguibile nella sua struttura.
• Dalla ciclistica originale non possono essere sostituiti il forcellone e le ruote, se non con pezzi provenienti da altri Moped consentiti oppure auto costruiti artigianalmente ma che ricalchino le caratteristiche originali, senza stravolgere il layout di base.
• È possibile rinforzare tutti i componenti della ciclistica e del telaio senza stravolgere il layout originale.
• Non è possibile installare serbatoi carburante maggiorati e/o supplementari, neanche per ergonomia ed estetica o nelle barre di rinforzo del telaio.
• Possono essere sostituiti il manubrio, le leve al manubrio, l’acceleratore, la sella e i parafanghi, gli ammortizzatori posteriori e le forcelle anteriori, ma queste ultime devono essere di Moped consentiti o del tipo tradizionale (non rovesciate) con diametro degli steli max 32 mm di derivazione esclusivamente motociclistica (no mountain bike).
• I pneumatici sono liberi nel disegno ma montati su cerchi completi (mozzo,canale) di Moped consentiti da 19” max e pneumatici anteriori e posteriori con larghezza massima esterna (tassello incluso) di 80mm misurati con calibro passa/non passa in dotazione CTF.
• Sulla parte anteriore bisogna lasciare uno spazio libero per la tabella porta numero.
• Sul mezzo non devono essere presenti protuberanze o sporgenze pericolose per gli altri (a insindacabile giudizio della CTF) e i freni devono essere entrambi efficienti.

MOTORE

• Il limite max di cilindrata è di 80 cc ed esclusivamente monocilindrico.
• L’ intero basamento deve essere quello originale di primo montaggio del mezzo ma può essere modificato artigianalmente internamente ed esternamente a piacere.
• La parte termica può essere modificata o sostituita a piacere, così come l’imbiellaggio, il carburatore, il filtro, l’accensione,il variatore, i rapporti finali, la frizione e lo scarico.
NON sono consentiti i raffreddamenti a liquido, neanche della la sola testata.
• E’ obbligatorio un carter di protezione in metallo per le frizioni Piaggio o campana in C40.
• E' possibile modificare i rapporti finali.
• Gli scarichi vanno silenziati e riparati immediatamente alla rottura in gara (bandiera nera e uscita di pista immediata per la riparazione).
• Il motore si deve potere avviare a pedali, pedivella, strappo o a spinta (vietati gli avviatori esterni).
• La tipologia di trasmissione finale deve essere come di primo equipaggiamento del mezzo.


CATEGORIA STOCK-50

CICLISTICA

• Il telaio deve essere di un Moped Classico consentito (consultare la pagina FB CTF) • Dalla ciclistica originale non possono essere sostituiti particolari, ma è possibile eliminare: i parafanghi, le luci, i portapacchi (solo se di supplemento e non strutturali) le plastiche accessorie (coperchi motore, fianchetti e simili).
• Non sono consentiti i collage con parti telaio diverse e/o di altri mezzi (anche se di Moped consentiti e originali).
• E' consentito l'impiego di barre di rinforzo IMBULLONATE al telaio e al manubrio di serie.
• Non è possibile installare serbatoi carburante maggiorati e/o supplementari, neanche per ergonomia ed estetica.
• Non e’ possibile allungare l’interasse originale.
• Non possono essere sostituiti gli ammortizzatori posteriori, le forcelle anteriori ,la sella.
• I pneumatici anteriori/posteriori sono liberi nel disegno con larghezza massima esterna (tassello incluso) di 80mm misurati con calibro passa/non passa in dotazione CTF, montati su cerchi di serie.
• I freni devono essere entrambi efficienti.
• Sulla parte anteriore bisogna lasciare uno spazio libero per la tabella porta numero.
• Sul mezzo non devono essere presenti protuberanze o sporgenze pericolose (a insindacabile giudizio della CTF).
E’ consentita la sostituzione del manubrio, delle manopole, della parte terminale dei pedali, dell’acceleratore e delle leve comando freni.

MOTORE

• Il limite max di cilindrata è di 50 cc 2 tempi ed esclusivamente monocilindrico.
• Il basamento motore, l’albero motore completo e la parte termica devono essere quelli originali di primo montaggio ma possono essere modificati a piacere (alleggerimenti, spianature, lucidature, modifica condotti, modifica testa, ecc ecc) ma senza creare dischi rotanti ex novo sui carter motore.
• Non sono consentiti i collage con parti motore diversi e/o di altri mezzi (anche se di Moped consentiti e originali).
• Possono essere sostituiti o modificati il pistone, il carburatore, il filtro, l’accensione, la frizione, il pacco lamellare, il variatore, i cuscinetti, i rapporti finali e lo scarico.
• E’ obbligatorio un carter di protezione in metallo o campana in C40 per le frizioni Piaggio e Morini.
• Gli scarichi vanno silenziati e riparati immediatamente alla rottura in gara (bandiera nera e uscita di pista immediata per la riparazione).


CATEGORIA SERIE

Sono vietati i moped con motori a liquido di serie e blocco Scooter

• Nulla può essere difforme dall'originale, è possibile eliminare: i parafanghi, le luci, i portapacchi (solo se di supplemento e non strutturali) le plastiche accessorie (coperchi motore, fianchetti e simili). Non sono consentiti i collage con pezzi diversi di altri mezzi (anche se di moped consentiti e originali).
• E' consentito l'impiego di barre di rinforzo IMBULLONATE al telaio e al manubrio di serie.
• E’ consentita la sostituzione delle manopole e della parte terminale dei pedali.
• I motori devono essere strettamente di serie senza alcuna modifica. Vietate le alesature dei carburatori, la lucidatura dei condotti, l’abbassamento della testata, la modifica/sostituzione del pacco lamellare e dei carter e quant’altro migliori o modifichi le prestazioni originali.Il diametro del carburatore viene misurato all’altezza della valvola da entrambe le parti.
• E' possibile sostituire i getti del carburatore, la pipetta e la candela ed eliminare, modificare o sostituire il filtro aria.
• Non è possibile sostituire l’acceleratore, il manubrio e le leve originali.
• I pneumatici anteriori/posteriori sono liberi nel disegno con larghezza massima esterna (tassello incluso) di 80mm misurati con calibro passa/non passa in dotazione CTF, montati su cerchi di serie.
• E' possibile sostituire i rapporti finali ma non installare variatori o puleggie modificati.
• Non è possibile installare selle o serbatoi maggiorati e/o supplementari.
• Lo scarico può essere after market (senza DGM) a patto che ricalchi fedelmente l’originale nella forma.
• Gli scarichi vanno silenziati e riparati immediatamente alla rottura in gara (bandiera nera e uscita di pista immediata per la riparazione).
• E’ possibile installare una tabella porta numero anteriore after market.
• Sul mezzo non devono essere presenti protuberanze o sporgenze pericolose per gli altri( a insindacabile giudizio della CTF).
• I freni devono essere entrambi efficienti.
• La fanaleria in vetro (es. Peugeot/Motobecane) deve essere protetta con nastro, griglia o pellicola in modo da evitare dispersione di vetri in caso di rottura.


REGOLAMENTO PARTICOLARE



ISCRIZIONI
Unicamente online tramite il sito www.monferraglia.it alla sezione Tesseramenti/Iscrizioni fino a cinque giorni prima dell’evento e fino ad un massimo di 100 Team per gara. Oltre questi limiti viene rimosso il form di iscrizione. Info alla pagina FaceBook “Campionato Nazionale Moped ACSI MOTO”.

SQUADRE
Team da 2 piloti con un solo Ferro. Se previsto i piloti verranno contrassegnati con un braccialetto inamovibile alle O.P. (con controllo ad ogni ingresso pista). Essere sorpresi a fare guidare il mezzo da un componente estraneo alla squadra, comporta la squalifica immediata dalla gara e per un anno dal Campionato Nazionale Moped di tutto il Team. Ad un solo meccanico verrà consegnato un braccialetto (di colore diverso) per potere accedere alla zona cambio. E’ possibile partecipare alla categoria.

MARATHON
E’ prevista la categoria Marathon dove corre con un solo Pilota. La categoria di appartenenza del Ferro è OPEN (senza distinzione di categoria tra i Ferri).

OPERAZIONI PRELIMINARI (O.P.)
Sono tutte le operazioni amministrative e tecniche che avvengono nel pre gara e devono essere svolte con il seguente ordine: 1) Ritiro kit di partenza al desk Iscrizioni 2) Verifiche Tecniche della CTF 3) Ritiro e installazione Transponder.

DOCUMENTI
I piloti devono obbligatoriamente essere in possesso della Carta d’Identità e della Licenza Agonistica (che devono essere obbligatoriamente presentati in sede di O.P. e Verifiche Tecniche) con Visita Medica Sportiva Agonistica in corso di validità. I soli Truccati80 devono inoltre presentare alle Verifiche Tecniche, la SCHEDA TECNICA FERRO per la consultazione da parte dei CTF (scaricabile sul sito www.monferraglia.it alla pagina Modulistica).

VERIFICHE TECNICHE
I Piloti devono obbligatoriamente esibire la Licenza Agonistica ACSI alla Verifiche Tecniche.
I Truccati80 devono essere accompagnati alle Verifiche Tecniche dalla propria Scheda Tecnica Ferro in cui si elencano i dati del Ferro e le caratteristiche e la provenienza dei pezzi non originali installati e/o le modifiche effettuate.
I Ferri della Serie devono presentarsi alle Verifiche con i carter protezione motore (ove presenti) già smontati.
Bisogna presentarsi con tabella porta numero già montata e ben fissata sulla parte anteriore.
Sul telaio del Ferro deve essere predisposto un foro ( min 3mm) per la punzonatura con piombo.
Le Verifiche Tecniche vengono effettuate dalla CTF al sabato dalle ore 14.00 alle ore 19.00 e alla domenica dalle ore 8.00 alle ore 8.30 (la domenica solo per le squadre che ne faranno esplicita richiesta motivata con problemi di lavoro o distanza chilometrica, e saranno accettate a insindacabile giudizio degli Organizzatori).
Saranno punzonati tabella porta numero, telaio (con foro già predisposto dal Team) e blocco motore (per i Serie anche lo scarico), che non possono essere sostituiti durante la gara (squalifica immediata). NON E’ PREVISTO IL PARCO CHIUSO.

PADDOCK
In caso di scarso spazio l’accesso al Paddock sarà consentito a due soli automezzi per Team con l’apposito Pass. Può non essere presente la fornitura di corrente elettrica e nel caso di fornitura può essere richiesto dal Gestore dell’impianto un contributo spese.

CATEGORIE
Super100 – Truccati80– Stock50 - Serie – Marathon (3 ore). Il Ferro per la Categoria Marathon è OPEN (a scelta tra tutte le Categorie).

RIFORNIMENTI
Liberi all'interno dell'area cambio o nel paddock con obbligo di estintore (anche di piccole dimensioni) durante l’operazione (5 giri di penalità in caso di assenza dello stesso).
Non è possibile fare rifornimento lungo il percorso (10 giri di penalità).

CAMBI
Liberi all'interno dell'area cambio o nel paddock (5 giri di penalità all’esterno).
All’interno dell’area cambio possono accedere solo i piloti e 1 meccanico.

DURATA
La durata della gara è di 3 ore. Dalle 12.00 alle 15.00 per Stock 50, Serie e Marathon, dalle 15.30 alle 18.30 per Truccati e Proto. Gli orari possono subire variazioni in caso di maltempo o per raggruppamento delle Categorie per scarso numero di partecipanti ad una delle stesse.

PARTENZA
Dal cancelletto o dalla griglia su file (con motore acceso).
I Piloti devono posizionarsi autonomamente al loro posto in griglia secondo i tempi di Qualifica.
Se previsto il cancelletto viene premiata la Holeshot.

PROVE UFFICIALI
Le prove Libere si svolgono al sabato (se previste) pagando al gestore pista un contributo.
Le prove cronometrate ufficiali si svolgono la domenica dalle 9.00 alle 10.00 per Stock50, Serie e Marathon e dalle 10.00 alle 11.00 per Super100 e Truccati80. Durante le prove verranno cronometrati i tempi per lo schieramento sulla griglia di partenza.

RIPARAZIONI
Sono ammesse tutte le riparazioni e/o sostituzioni, tranne quella del telaio e del basamento motore punzonati. La sostituzione delle parti punzonate comporta la squalifica per un anno dal Campionato per tutti i componenti del Team. Le riparazioni possono essere effettuate solo nell'area cambio o paddock.
In caso di guasto è possibile tagliare la pista per raggiungere i paddock senza essere aiutati da nessuno (10 giri di penalità) a meno che non ci sia una ruota bloccata.

VERIFICHE a FINE GARA
A fine gara i vincitori di ogni categoria devono immediatamente (senza andare al Paddock) presentarsi al Direttore di Gara per la verifica dei mezzi, che verranno custoditi nell’apposito Parco Chiuso (inaccessibile) per mezz’ora, in attesa di eventuali reclami.
I Team vincitori di Stock50 e Serie dovranno obbligatoriamente smontare il gruppo termico (per i Serie anche il carburatore) per le verifiche d’ufficio effettuate direttamente nel Parco Chiuso sotto controllo della CTF.

RECLAMI
In caso di reclamo i motori verranno smontati seduta stante (dai propri meccanici in collaborazione con la CTF) per i relativi controlli. La squadra che si rivelasse fuori regola o rifiutasse la verifica verrà bandita da altre manifestazioni. Per esporre reclamo bisogna versare 100 € agli Organizzatori, che verranno restituite in caso di provata irregolarità del Team accusato. In caso di accertata regolarità, i 100 € andranno suddivisi in 50 € al Team ingiustamente accusato e 50 € alla CTF.

SICUREZZA e ABBIGLIAMENTO TECNICO
E’ obbligatorio indossare casco, occhiali, guanti, protezioni, stivali cross, pettorina, gomitiere, ginocchiere e paraschiena o tuta in pelle (solo per l’asfalto) quando si è in pista.
Sono vietate le scarpe ginniche, gli stivali in gomma, le maniche e i pantaloni corti. I trasgressori saranno immediatamente fatti rientrare ai paddock con bandiera nera (10 giri di penalità).

PACEFER
In caso di incidente che renda necessario l’ingresso dei soccorsi, entrerà in pista un PaceFer che non potrà essere superato e rallenterà l’andatura dei concorrenti fino alla fine delle operazioni di soccorso. Ultimate le stesse il PaceFer si farà da parte facendo riprendere la gara. Con il PaceFer in pista non si possono effettuare sorpassi, bisogna mantenere la posizione acquisita.

BANDIERE di SEGNALAZIONE
Oltre alle classiche bandiere GIALLE di segnalazione pericolo, verrà utilizzata la bandiera NERA esposta insieme al cartello con il numero di gara del Team a cui è destinata. In questo caso il Ferro dovrà uscire il giro seguente e fermarsi nella zona cambio per ricevere dal DdG le penalità comminate (giri di penalità o la squalifica immediata).

PREMI
Il numero dei premiati viene deciso in base al numero di iscritti per Categoria. Viene premiata la Pole Position per Categoria (esclusa la Marathon).
Il Team vincitore assoluto (per numero di giri) si porta a casa il Trofeo Threeturaglia e lo rimetterà in palio alla manifestazione successiva.

ANNULLAMENTO
In caso di maltempo si cercherà comunque di fare svolgere la gara tagliando o modificando il percorso iniziale. Per provata impraticabilità del terreno la gara potrà essere posticipata (con avviso fino al giorno precedente) a data da destinarsi, ritenendo comunque valide le iscrizioni. Non è previsto il rimborso ne lo spostamento dell’iscrizione ad altra manifestazione. Per gli stessi motivi (o per motivi di oscurità) la gara può essere interrotta anzitempo, mantenendo comunque valida la classifica fino a quel momento.

MODIFICHE ALLA SQUADRA
I componenti della squadra possono essere modificati fino al giorno della manifestazione, a patto che i sostituti siano in possesso di Licenza Agonistica valida alle O.P.

CRONOMETRAGGIO
La classifica viene stilata ad ogni passaggio tramite un Transponder applicato al Ferro. Lo stesso non può assolutamente essere rimosso e reinstallato sul altro mezzo non verificato (squalifica di un anno dal Campionato per tutti i componenti del Team).
In caso di perdita della tabella porta numero durante la gara, la stessa deve essere rimpiazzata nel minor tempo possibile, pena non essere riconosciuti al passaggio transponder e venire penalizzati (5 giri ogni volta che si passa sotto all’antenna senza di essa).
In caso di cedimento delle parti punzonate, il Team potrà richiedere al Direttore di Gara l’utilizzo di altro mezzo non verificato o la sostituzione del componente per terminare la gara a scopo di divertimento, comparirà sulla classifica finale ma fuori classifica.

PUNTEGGIO
I Piloti prendono individualmente un punteggio in base alla Classifica di Categoria che saranno sommati con quelli delle altre gare a cui parteciperanno, a prescindere dalla Categoria e dal tipo di gara, (Threeturaglia, T8N, MopedGP ecc ecc) che andranno a comporre la Classifica Assoluta del Campionato Nazionale Moped. I punti sono diversificati in base al coefficiente di difficoltà della Gara. In caso di parità di punteggio, vengono tenuti in considerazione i punti delle gare a più alto coefficiente di difficoltà.

T8N
SUPER: 60-50-45-40-35-32-30-28-26-24-22-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
TRUCCATI: 60-50-45-40-35-32-30-28-26-24-22-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
STOCK: 60-50-45-40-35-32-30-28-26-24-22-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
SERIE: 60-50-45-40-35-32-30-28-26-24-22-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
MARATHON: 30-25-20-15-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
Giro Veloce: 10 solo al primo di ogni categoria (no Marathon)

THREETURAGLIA
SUPER: 30 -25- 22- 20-19-18-17-16-15-14-13-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
TRUCCATI: 30 -25- 22- 20-19-18-17-16-15-14-13-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
STOCK: 30 -25- 22- 20-19-18-17-16-15-14-13-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
SERIE: 30 -25- 22- 20-19-18-17-16-15-14-13-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
MARATHON: 30 -25- 22- 20-19-18-17-16-15-14-13-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
Pole Position: 10 solo al primo di ogni categoria (no Marathon)

MOPEDGP (e tutte le gare per singoli piloti)
SUPER: 25-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
TRUCCATI: 25-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
STOCK: 25-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
SERIE: 25-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
Pole Position: 10 solo al primo di ogni categoria

COMUNICAZIONI
Le comunicazioni UFFICIALI vengono pubblicate sulla pagina FaceBook “Campionato Nazionale Moped ACSI MOTO” e solo quelle sono da ritenersi valide.

Regolamento THREETURAGLIA 2017
Polini

REGOLAMENTO MOPED-GP 2017


CARATTERISTICHE BASE

Sono ammessi solo ciclomotori Moped Classici a frizione automatica (Ciao, Garelli, Peugeot, SI, Bravo, Califfo, Motobecane, Boxer, ecc ecc).
Sono vietati i Moped equipaggiati con blocco scooter in primo montaggio(tipo Honda PX e Peugeot Fox); le Pit Bike, i Minicross.
Sono ammessi solo i Piloti con Licenza ACSI MOTO.


REGOLAMENTO TECNICO


CATEGORIA SUPER-100

CICLISTICA

• Il telaio di base deve essere chiaramente riconoscibile come Moped Classico (consultare la pagina FB CTF) e ben visibile e distinguibile nella sua struttura ma è possibile modificarlo artigianalmente a patto che la base principale di partenza risulti riconoscibile come Moped.
• E’ possibile installare serbatoi supplementari e/o maggiorati.
• Possono essere sostituiti il manubrio, le leve al manubrio, l’acceleratore, la sella, i parafanghi,le sospensioni, le ruote e i freni.
• Sulla parte anteriore bisogna predisporre uno spazio per la tabella porta numero.
• I pneumatici sono liberi nel disegno e nelle misure.
• Sul mezzo non devono essere presenti protuberanze o sporgenze pericolose per gli altri (a insindacabile giudizio della CTF).
• È possibile modificare il numero, il layout e la posizione degli ammortizzatori e/o della forcella.

MOTORE

• Il limite max di cilindrata è di 100 cc.
• E’ possibile installare carter motore diversi da quelli di primo montaggio (a patto che siano di provenienza Moped consentiti CTF), after market o auto costruiti artigianalmente. Non sono ammessi blocchi di altra provenienza, anche in parte (ad. Es. blocco scooter, anche tagliato, o blocchi di provenienza ignota).
• La parte termica può essere modificata o sostituita a piacere, come l’imbiellaggio, il carburatore, il filtro, l’accensione, la trasmissione, la frizione, il variatore o i rapporti finali.
• E’ consentito il raffreddamento a liquido.
• E’ obbligatorio un carter di protezione in metallo per le frizioni e gli organi rotanti sporgenti come rotori esterni di accensione; le campane frizione piaggio o Morini devono obbligatoriamente essere costruite in acciaio C40 (o superiore) o ibride ergal/acciaio.
• Gli scarichi vanno silenziati e riparati immediatamente alla rottura in gara (bandiera nera e uscita di pista immediata per la riparazione).
• Il motore si deve potere avviare a pedali, pedivella, strappo o a spinta (vietati gli avviatori esterni).


CATEGORIA TRUCCATI-80

ALLE VERIFICHE IL TEAM DEVE CONSEGNARE LA SCHEDA TECNICA FERRO (scaricabile sul sito www.monferraglia.it alla pagina Modulistica)

CICLISTICA

• Il telaio di base deve essere chiaramente riconoscibile come Moped Classico (consultare la pagina FB CTF) e ben visibile e distinguibile nella sua struttura.
• Dalla ciclistica originale non possono essere sostituiti il forcellone e le ruote, se non con pezzi provenienti da altri Moped consentiti oppure auto costruiti artigianalmente ma che ricalchino le caratteristiche originali, senza stravolgere il layout di base.
• È’ possibile rinforzare tutti i componenti della ciclistica e del telaio senza stravolgere il layout originale.
• Non è possibile installare serbatoi carburante maggiorati e/o supplementari, neanche per ergonomia ed estetica o nelle barre di rinforzo del telaio.
• Possono essere sostituiti il manubrio, le leve al manubrio, l’acceleratore, la sella e i parafanghi, gli ammortizzatori posteriori e le forcelle anteriori, ma queste ultime devono essere di Moped consentiti o del tipo tradizionale (non rovesciate) con diametro degli steli max 32 mm di derivazione esclusivamente motociclistica (no mountain bike).
• I pneumatici sono liberi nel disegno ma montati su cerchi completi (mozzo,canale) di Moped consentiti da 19” max e pneumatici anteriori e posteriori con larghezza massima esterna (tassello incluso) di 80mm misurati con calibro passa/non passa in dotazione CTF.
• Sulla parte anteriore bisogna lasciare uno spazio libero per la tabella porta numero.
• Sul mezzo non devono essere presenti protuberanze o sporgenze pericolose per gli altri (a insindacabile giudizio della CTF) e i freni devono essere entrambi efficienti.

MOTORE

• Il limite max di cilindrata è di 80 cc ed esclusivamente monocilindrico.
• L’intero basamento deve essere quello originale di primo montaggio del mezzo ma può essere modificato artigianalmente internamente ed esternamente a piacere.
• La parte termica può essere modificata o sostituita a piacere, così come l’imbiellaggio, il carburatore, il filtro, l’accensione,il variatore, i rapporti finali, la frizione e lo scarico.
NON sono consentiti i raffreddamenti a liquido, neanche della la sola testata
. • E’ obbligatorio un carter di protezione in metallo per le frizioni Piaggio o campana in C40.
• E' possibile modificare i rapportifinali.
• Gli scarichi vanno silenziati e riparati immediatamente alla rottura in gara (bandiera nera e uscita di pista immediata per la riparazione).
• Il motore si deve potere avviare a pedali, pedivella, strappo o a spinta (vietati gli avviatori esterni).
• La tipologia di trasmissione finale deve essere come di primo equipaggiamento del mezzo


CATEGORIA STOCK-50

CICLISTICA

• Il telaio deve essere di un Moped Classico consentito (consultare la pagina FB CTF).
• Dalla ciclistica originale non possono essere sostituiti particolari, ma è possibile eliminare: i parafanghi, le luci, i portapacchi (solo se di supplemento e non strutturali) le plastiche accessorie (coperchi motore, fianchetti e simili).
• Non sono consentiti i collage con parti telaio diverse e/o di altri mezzi (anche se di Moped consentiti e originali).
• E' consentito l'impiego di barre di rinforzo IMBULLONATE al telaio e al manubrio di serie.
• Non è possibile installare serbatoi carburante maggiorati e/o supplementari, neanche per ergonomia ed estetica.
•  Non e’ possibile allungare l’interasse originale.
• Non possono essere sostituiti gli ammortizzatori posteriori, le forcelle anteriori ,la sella.
• I pneumatici anteriori/posteriori sono liberi nel disegno con larghezza massima esterna (tassello incluso) di 80mm misurati con calibro passa/non passa in dotazione CTF, montati su cerchi di serie.
• I freni devono essere entrambi efficienti.
• Sulla parte anteriore bisogna lasciare uno spazio libero per la tabella porta numero.
• Sul mezzo non devono essere presenti protuberanze o sporgenze pericolose (a insindacabile giudizio della CTF).
E’ consentita la sostituzione del manubrio, delle manopole, della parte terminale dei pedali, dell’acceleratore e delle leve comando freni.

MOTORE

• Il limite max di cilindrata è di 50 cc 2 tempi ed esclusivamente monocilindrico.
• Il basamento motore, l’albero motore completo e la parte termica devono essere quelli originali di primo montaggio ma possono essere modificati a piacere (alleggerimenti, spianature, lucidature, modifica condotti, modifica testa, ecc ecc) ma senza creare dischi rotanti ex novo sui carter motore.
• Non sono consentiti i collage con parti motore diversi e/o di altri mezzi (anche se di Moped consentiti e originali).
• Possono essere sostituiti o modificati il pistone, il carburatore, il filtro, l’accensione, la frizione, il pacco lamellare, il variatore, i cuscinetti, i rapporti finali e lo scarico.
• E’ obbligatorio un carter di protezione in metallo o campana in C40 per le frizioni Piaggio e Morini.
• Gli scarichi vanno silenziati e riparati immediatamente alla rottura in gara (bandiera nera e uscita di pista immediata per la riparazione).


CATEGORIA SERIE

Sono vietati i moped con motori a liquido di serie e blocco Scooter

• Nulla può essere difforme dall'originale, è possibile eliminare: i parafanghi, le luci, i portapacchi (solo se di supplemento e non strutturali) le plastiche accessorie (coperchi motore, fianchetti e simili). Non sono consentiti i collage con pezzi diversi di altri mezzi (anche se di moped consentiti e originali).
• E' consentito l'impiego di barre di rinforzo IMBULLONATE al telaio e al manubrio di serie.
• E’ consentita la sostituzione delle manopole e della parte terminale dei pedali.
• I motori devono essere strettamente di serie senza alcuna modifica. Vietate le alesature dei carburatori, la lucidatura dei condotti, l’abbassamento della testata, la modifica/sostituzione del pacco lamellare e dei carter e quant’altro migliori o modifichi le prestazioni originali.Il diametro del carburatore viene misurato all’altezza della valvola da entrambe le parti.
• E' possibile sostituire i getti del carburatore, la pipetta e la candela ed eliminare, modificare o sostituire il filtro aria.
• Non è possibile sostituire l’acceleratore, il manubrio e le leve originali.
• I pneumatici anteriori/posteriori sono liberi nel disegno con larghezza massima esterna (tassello incluso) di 80mm misurati con calibro passa/non passa in dotazione CTF, montati su cerchi di serie.
• E' possibile sostituire i rapporti finali ma non installare variatori o puleggie modificati.
• Non è possibile installare selle o serbatoi maggiorati e/o supplementari.
• Lo scarico può essere after market (senza DGM) a patto che ricalchi fedelmente l’originale nella forma.
• Gli scarichi vanno silenziati e riparati immediatamente alla rottura in gara (bandiera nera e uscita di pista immediata per la riparazione).
• E’ possibile installare una tabella porta numero anteriore after market.
• Sul mezzo non devono essere presenti protuberanze o sporgenze pericolose per gli altri( a insindacabile giudizio della CTF).
• I freni devono essere entrambi efficienti.
• La fanaleria in vetro (es. Peugeot/Motobecane) deve essere protetta con nastro, griglia o pellicola in modo da evitare dispersione di vetri in caso di rottura


REGOLAMENTO PARTICOLARE



ISCRIZIONI
Unicamente online tramite il sito www.monferraglia.it alla sezione Tesseramenti/Iscrizioni fino a cinque giorni prima dell’evento e fino ad un massimo di 100 Team per gara. Oltre questi limiti viene rimosso il form di iscrizione. Info alla pagina FaceBook “Campionato Nazionale Moped ACSI MOTO”.

SQUADRE
Team da 1 pilota con un solo Ferro. Se previsto i piloti verranno contrassegnati con un braccialetto inamovibile alle O.P. (con controllo ad ogni ingresso pista). Essere sorpresi a fare guidare il mezzo da un componente estraneo alla squadra, comporta la squalifica immediata dalla gara e per un anno dal Campionato Nazionale Moped di tutto il Team. Ad un solo meccanico verrà consegnato un braccialetto (di colore diverso) per potere accedere alla zona cambio. E’ possibile partecipare alla categoria.

OPERAZIONI PRELIMINARI (O.P.)
Sono tutte le operazioni amministrative e tecniche che avvengono nel pre gara e devono essere svolte con il seguente ordine: 1) Ritiro kit di partenza al desk Iscrizioni 2) Verifiche Tecniche della CTF 3) Ritiro e installazione Transponder.

DOCUMENTI
I piloti devono obbligatoriamente essere in possesso della Carta d’Identità e della Licenza Agonistica (che devono essere obbligatoriamente presentati in sede di O.P. e Verifiche Tecniche) con Visita Medica Sportiva Agonistica in corso di validità. I soli Truccati80 devono inoltre presentare alle Verifiche Tecniche, la SCHEDA TECNICA FERRO per la consultazione da parte dei CTF (scaricabile sul sito www.monferraglia.it alla pagina Modulistica).

VERIFICHE TECNICHE
I Piloti devono obbligatoriamente esibire la Licenza Agonistica ACSI alla Verifiche Tecniche.
I Truccati80 devono essere accompagnati alle Verifiche Tecniche dalla propria Scheda Tecnica Ferro in cui si elencano i dati del Ferro e le caratteristiche e la provenienza dei pezzi non originali installati e/o le modifiche effettuate.
I Ferri della Serie devono presentarsi alle Verifiche con i carter protezione motore (ove presenti) già smontati.
Bisogna presentarsi con tabella porta numero già montata e ben fissata sulla parte anteriore.
Sul telaio del Ferro deve essere predisposto un foro ( min 3mm) per la punzonatura con piombo.
Le Verifiche Tecniche vengono effettuate dalla CTF al sabato dalle ore 14.00 alle ore 19.00 e alla domenica dalle ore 8.00 alle ore 8.30 (la domenica solo per i piloti che ne faranno esplicita richiesta motivata con problemi di lavoro o distanza chilometrica, e saranno accettate a insindacabile giudizio degli Organizzatori).
Saranno punzonati tabella porta numero, telaio (con foro già predisposto dal Team) e blocco motore (per i Serie anche lo scarico), che non possono essere sostituiti durante la gara (squalifica immediata). NON E’ PREVISTO IL PARCO CHIUSO.

PADDOCK
In caso di scarso spazio l’accesso al Paddock sarà consentito a due soli automezzi per Team con l’apposito Pass. Può non essere presente la fornitura di corrente elettrica e nel caso di fornitura può essere richiesto dal Gestore dell’impianto un contributo spese.

CATEGORIE
Super100 – Truccati80– Stock50 - Serie.

RIFORNIMENTI
Liberi nell’area apposita.

SVOLGIMENTO e DURATA
La gara si svolge su due manche a punteggio. La durata delle manche è di 1 ora ciascuna, a distanza di non meno di un’ora a categorie alternate. Ogni categoria corre per conto proprio. Nel caso di pochi iscritti Truccati80 e Super100 corrono insieme ma con classifiche separate, idem per Stock50 e Serie.

CLASSIFICA
I punteggi delle due manche si assommano solo per decretare la classifica finale di giornata (1 pt al primo, 2 al secondo e così via). Vince la gara chi assomma meno punti. I ritirati prenderanno comunque i punti in base alla classifica decretata dai giri effettuati. Per la classifica generale SuperFerrraglio valgono i punti della classifica generale di giornata e non quelli delle singole manche.

PARTENZA
Dal cancelletto o dalla griglia su file (con motore acceso).
I Piloti devono posizionarsi autonomamente al loro posto in griglia secondo i tempi di Qualifica.
Se previsto il cancelletto viene premiata la Holeshot.

PROVE UFFICIALI
Le prove Libere si svolgono al sabato (se previste) pagando al gestore pista un contributo.
Le prove cronometrate ufficiali si svolgono la domenica dalle 9.00 alle 10.00 per Stock50, Serie e dalle 10.00 alle 11.00 per Super100 e Truccati80. Durante le prove verranno cronometrati i tempi per lo schieramento sulla griglia di partenza.

RIPARAZIONI
Sono ammesse tutte le riparazioni e/o sostituzioni, tranne quella del telaio e del basamento motore punzonati. La sostituzione delle parti punzonate comporta la squalifica per un anno dal Campionato per tutti i componenti del Team. Le riparazioni possono essere effettuate solo nell'area cambio o paddock.
In caso di guasto è possibile tagliare la pista per raggiungere i paddock senza essere aiutati da nessuno (10 giri di penalità) a meno che non ci sia una ruota bloccata.

VERIFICHE a FINE GARA
A fine gara i vincitori di ogni categoria devono immediatamente (senza andare al Paddock) presentarsi al Direttore di Gara per la verifica dei mezzi, che verranno custoditi nell’apposito Parco Chiuso (inaccessibile) per mezz’ora, in attesa di eventuali reclami.
I Team vincitori di Stock50 e Serie dovranno obbligatoriamente smontare il gruppo termico (per i Serie anche il carburatore) per le verifiche d’ufficio effettuate direttamente nel Parco Chiuso sotto controllo della CTF.

RECLAMI
In caso di reclamo i motori verranno smontati seduta stante (dai propri meccanici in collaborazione con la CTF) per i relativi controlli. La squadra che si rivelasse fuori regola o rifiutasse la verifica verrà bandita da altre manifestazioni. Per esporre reclamo bisogna versare 100 € agli Organizzatori, che verranno restituite in caso di provata irregolarità del Team accusato. In caso di accertata regolarità, i 100 € andranno suddivisi in 50 € al Team ingiustamente accusato e 50 € alla CTF.

SICUREZZA e ABBIGLIAMENTO TECNICO
E’ obbligatorio indossare casco, occhiali, guanti, protezioni, stivali cross, pettorina, gomitiere, ginocchiere e paraschiena o tuta in pelle (solo per l’asfalto) quando si è in pista.
Sono vietate le scarpe ginniche, gli stivali in gomma, le maniche e i pantaloni corti. I trasgressori saranno immediatamente fatti rientrare ai paddock con bandiera nera (10 giri di penalità).

PACEFER
In caso di incidente che renda necessario l’ingresso dei soccorsi, entrerà in pista un PaceFer che non potrà essere superato e rallenterà l’andatura dei concorrenti fino alla fine delle operazioni di soccorso. Ultimate le stesse il PaceFer si farà da parte facendo riprendere la gara. Con il PaceFer in pista non si possono effettuare sorpassi, bisogna mantenere la posizione acquisita.

BANDIERE di SEGNALAZIONE
Oltre alle classiche bandiere GIALLE di segnalazione pericolo, verrà utilizzata la bandiera NERA esposta insieme al cartello con il numero di gara del Team a cui è destinata. In questo caso il Ferro dovrà uscire il giro seguente e fermarsi nella zona cambio per ricevere dal DdG le penalità comminate (giri di penalità o la squalifica immediata).

PREMI
Il numero dei premiati viene deciso in base al numero di iscritti per Categoria. Viene premiata la Pole Position per Categoria (esclusa la Marathon).

ANNULLAMENTO
In caso di maltempo si cercherà comunque di fare svolgere la gara tagliando o modificando il percorso iniziale. Per provata impraticabilità del terreno la gara potrà essere posticipata (con avviso fino al giorno precedente) a data da destinarsi, ritenendo comunque valide le iscrizioni. Non è previsto il rimborso ne lo spostamento dell’iscrizione ad altra manifestazione. Per gli stessi motivi (o per motivi di oscurità) la gara può essere interrotta anzitempo, mantenendo comunque valida la classifica fino a quel momento.

MODIFICHE ALLA SQUADRA
I componenti della squadra possono essere modificati fino al giorno della manifestazione, a patto che i sostituti siano in possesso di Licenza Agonistica valida alle O.P.

CRONOMETRAGGIO
La classifica viene stilata ad ogni passaggio tramite un Transponder applicato al Ferro. Lo stesso non può assolutamente essere rimosso e reinstallato sul altro mezzo non verificato (squalifica di un anno dal Campionato per tutti i componenti del Team).
In caso di perdita della tabella porta numero durante la gara, la stessa deve essere rimpiazzata nel minor tempo possibile, pena non essere riconosciuti al passaggio transponder e venire penalizzati (5 giri ogni volta che si passa sotto all’antenna senza di essa).
In caso di cedimento delle parti punzonate, il Team potrà richiedere al Direttore di Gara l’utilizzo di altro mezzo non verificato o la sostituzione del componente per terminare la gara a scopo di divertimento, comparirà sulla classifica finale ma fuori classifica.

PUNTEGGIO
I Piloti prendono individualmente un punteggio in base alla Classifica di Categoria che saranno sommati con quelli delle altre gare a cui parteciperanno, a prescindere dalla Categoria e dal tipo di gara, (Threeturaglia, T8N, MopedGP ecc ecc) che andranno a comporre la Classifica Assoluta del Campionato Nazionale Moped. I punti sono diversificati in base al coefficiente di difficoltà della Gara. In caso di parità di punteggio, vengono tenuti in considerazione i punti delle gare a più alto coefficiente di difficoltà.

T8N
SUPER: 60-50-45-40-35-32-30-28-26-24-22-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
TRUCCATI: 60-50-45-40-35-32-30-28-26-24-22-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
STOCK: 60-50-45-40-35-32-30-28-26-24-22-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
SERIE: 60-50-45-40-35-32-30-28-26-24-22-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
MARATHON: 30-25-20-15-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
Giro Veloce: 10 solo al primo di ogni categoria (no Marathon)

THREETURAGLIA
SUPER: 30 -25- 22- 20-19-18-17-16-15-14-13-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
TRUCCATI: 30 -25- 22- 20-19-18-17-16-15-14-13-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
STOCK: 30 -25- 22- 20-19-18-17-16-15-14-13-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
SERIE: 30 -25- 22- 20-19-18-17-16-15-14-13-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
MARATHON: 30 -25- 22- 20-19-18-17-16-15-14-13-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
Pole Position: 10 solo al primo di ogni categoria (no Marathon)

MOPEDGP (e tutte le gare per singoli piloti)
SUPER: 25-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
TRUCCATI: 25-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
STOCK: 25-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
SERIE: 25-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
Pole Position: 10 solo al primo di ogni categoria

COMUNICAZIONI
Le comunicazioni UFFICIALI vengono pubblicate sulla pagina FaceBook “Campionato Nazionale Moped ACSI MOTO” e solo quelle sono da ritenersi valide.

Regolamento MOPED-GP 2017
Polini

REGOLAMENTO MOPED-XGP 2017


CARATTERISTICHE BASE

Sono ammessi solo ciclomotori Moped Classici a frizione automatica (Ciao, Garelli, Peugeot, SI, Bravo, Califfo, Motobecane, Boxer ecc).
Sono vietati i Moped equipaggiati con blocco scooter in primo montaggio(tipo Honda PX e Peugeot Fox); le Pit Bike, i Minicross.
Sono ammessi solo i Piloti con Licenza ACSI MOTO.


REGOLAMENTO TECNICO


CATEGORIA SUPER-100

CICLISTICA

• Il telaio di base deve essere chiaramente riconoscibile come Moped Classico (consultare la pagina FB CTF) e ben visibile e distinguibile nella sua struttura ma è possibile modificarlo artigianalmente a patto che la base principale di partenza risulti riconoscibile come Moped.
• E’ possibile installare serbatoi supplementari e/o maggiorati.
• Possono essere sostituiti il manubrio, le leve al manubrio, l’acceleratore, la sella, i parafanghi,le sospensioni, le ruote e i freni.
• Sulla parte anteriore bisogna predisporre uno spazio per la tabella porta numero.
• I pneumatici sono liberi nel disegno e nelle misure.
• Sul mezzo non devono essere presenti protuberanze o sporgenze pericolose per gli altri (a insindacabile giudizio della CTF).
• È possibile modificare il numero, il layout e la posizione degli ammortizzatori e/o della forcella

MOTORE

• Il limite max di cilindrata è di 100 cc.
• E’ possibile installare carter motore diversi da quelli di primo montaggio (a patto che siano di provenienza Moped consentiti CTF), after market o auto costruiti artigianalmente. Non sono ammessi blocchi di altra provenienza, anche in parte (ad. Es. blocco scooter, anche tagliato, o blocchi di provenienza ignota).
• La parte termica può essere modificata o sostituita a piacere, come l’imbiellaggio, il carburatore, il filtro, l’accensione, la trasmissione, la frizione, il variatore o i rapporti finali.
• E’ consentito il raffreddamento a liquido.
• E’ obbligatorio un carter di protezione in metallo per le frizioni e gli organi rotanti sporgenti come rotori esterni di accensione; le campane frizione piaggio o Morini devono obbligatoriamente essere costruite in acciaio C40 (o superiore) o ibride ergal/acciaio.
• Gli scarichi vanno silenziati e riparati immediatamente alla rottura in gara (bandiera nera e uscita di pista immediata per la riparazione).
• Il motore si deve potere avviare a pedali, pedivella, strappo o a spinta (vietati gli avviatori esterni).


CATEGORIA TRUCCATI-80

ALLE VERIFICHE IL TEAM DEVE CONSEGNARE LA SCHEDA TECNICA FERRO (scaricabile sul sito www.monferraglia.it alla pagina Modulistica)

CICLISTICA

• Il telaio di base deve essere chiaramente riconoscibile come Moped Classico (consultare la pagina FB CTF) e ben visibile e distinguibile nella sua struttura.
• Dalla ciclistica originale non possono essere sostituiti il forcellone e le ruote, se non con pezzi provenienti da altri Moped consentiti oppure auto costruiti artigianalmente ma che ricalchino le caratteristiche originali, senza stravolgere il layout di base.
• È possibile rinforzare tutti i componenti della ciclistica e del telaio senza stravolgere il layout originale.
• Non è possibile installare serbatoi carburante maggiorati e/o supplementari, neanche per ergonomia ed estetica o nelle barre di rinforzo del telaio.
• Possono essere sostituiti il manubrio, le leve al manubrio, l’acceleratore, la sella e i parafanghi, gli ammortizzatori posteriori e le forcelle anteriori, ma queste ultime devono essere di Moped consentiti o del tipo tradizionale (non rovesciate) con diametro degli steli max 32 mm di derivazione esclusivamente motociclistica (no mountain bike).
• I pneumatici sono liberi nel disegno ma montati su cerchi completi (mozzo,canale) di Moped consentiti da 19” max e pneumatici anteriori e posteriori con larghezza massima esterna (tassello incluso) di 80mm misurati con calibro passa/non passa in dotazione CTF .
• Sulla parte anteriore bisogna lasciare uno spazio libero per la tabella porta numero.
• Sul mezzo non devono essere presenti protuberanze o sporgenze pericolose per gli altri (a insindacabile giudizio della CTF) e i freni devono essere entrambi efficienti.

MOTORE

• Il limite max di cilindrata è di 80 cc ed esclusivamente monocilindrico.
• L’intero basamento deve essere quello originale di primo montaggio del mezzo ma può essere modificato artigianalmente internamente ed esternamente a piacere.
• La parte termica può essere modificata o sostituita a piacere, così come l’imbiellaggio, il carburatore, il filtro, l’accensione,il variatore, i rapporti finali, la frizione e lo scarico.
• NON sono consentiti i raffreddamenti a liquido, neanche della la sola testata.
• E’ obbligatorio un carter di protezione in metallo per le frizioni Piaggio o campana in C40.
• E' possibile modificare i rapportifinali.
• Gli scarichi vanno silenziati e riparati immediatamente alla rottura in gara (bandiera nera e uscita di pista immediata per la riparazione).
• Il motore si deve potere avviare a pedali, pedivella, strappo o a spinta (vietati gli avviatori esterni).
• La tipologia di trasmissione finale deve essere come di primo equipaggiamento del mezzo.


CATEGORIA STOCK-50

CICLISTICA

• Il telaio deve essere di un Moped Classico consentito (consultare la pagina FB CTF).
• Dalla ciclistica originale non possono essere sostituiti particolari, ma è possibile eliminare: i parafanghi, le luci, i portapacchi (solo se di supplemento e non strutturali) le plastiche accessorie (coperchi motore, fianchetti e simili).
• Non sono consentiti i collage con parti telaio diverse e/o di altri mezzi (anche se di Moped consentiti e originali).
• E' consentito l'impiego di barre di rinforzo IMBULLONATE al telaio e al manubrio di serie.
• Non è possibile installare serbatoi carburante maggiorati e/o supplementari, neanche per ergonomia ed estetica.
• Non e’ possibile allungare l’interasse originale.
• Non possono essere sostituiti gli ammortizzatori posteriori, le forcelle anteriori ,la sella.
• I pneumatici anteriori/posteriori sono liberi nel disegno con larghezza massima esterna (tassello incluso) di 80mm misurati con calibro passa/non passa in dotazione CTF, montati su cerchi di serie.
• I freni devono essere entrambi efficienti.
• Sulla parte anteriore bisogna lasciare uno spazio libero per la tabella porta numero.
• Sul mezzo non devono essere presenti protuberanze o sporgenze pericolose (a insindacabile giudizio della CTF).
• E’ consentita la sostituzione del manubrio, delle manopole, della parte terminale dei pedali, dell’acceleratore e delle leve comando freni.

MOTORE

• Il limite max di cilindrata è di 50 cc 2 tempi ed esclusivamente monocilindrico.
• Il basamento motore, l’albero motore completo e la parte termica devono essere quelli originali di primo montaggio ma possono essere modificati a piacere (alleggerimenti, spianature, lucidature, modifica condotti, modifica testa, ecc ecc) ma senza creare dischi rotanti ex novo sui carter motore.
• Non sono consentiti i collage con parti motore diversi e/o di altri mezzi (anche se di Moped consentiti e originali).
• Possono essere sostituiti o modificati il pistone, il carburatore, il filtro, l’accensione, la frizione, il pacco lamellare, il variatore, i cuscinetti, i rapporti finali e lo scarico.
• E’ obbligatorio un carter di protezione in metallo o campana in C40 per le frizioni Piaggio e Morini.
• Gli scarichi vanno silenziati e riparati immediatamente alla rottura in gara (bandiera nera e uscita di pista immediata per la riparazione).


CATEGORIA SERIE

Sono vietati i moped con motori a liquido di serie e blocco Scooter

• Nulla può essere difforme dall'originale, è possibile eliminare: i parafanghi, le luci, i portapacchi (solo se di supplemento e non strutturali) le plastiche accessorie (coperchi motore, fianchetti e simili). Non sono consentiti i collage con pezzi diversi di altri mezzi (anche se di moped consentiti e originali).
• E' consentito l'impiego di barre di rinforzo IMBULLONATE al telaio e al manubrio di serie.
• E’ consentita la sostituzione delle manopole e della parte terminale dei pedali.
• I motori devono essere strettamente di serie senza alcuna modifica. Vietate le alesature dei carburatori, la lucidatura dei condotti, l’abbassamento della testata, la modifica/sostituzione del pacco lamellare e dei carter e quant’altro migliori o modifichi le prestazioni originali.Il diametro del carburatore viene misurato all’altezza della valvola da entrambe le parti.
• E' possibile sostituire i getti del carburatore, la pipetta e la candela ed eliminare, modificare o sostituire il filtro aria.
• Non è possibile sostituire l’acceleratore, il manubrio e le leve originali.
• I pneumatici anteriori/posteriori sono liberi nel disegno con larghezza massima esterna (tassello incluso) di 80mm misurati con calibro passa/non passa in dotazione CTF, montati su cerchi di serie.
• E' possibile sostituire i rapporti finali ma non installare variatori o puleggie modificati.
• Non è possibile installare selle o serbatoi maggiorati e/o supplementari.
• Lo scarico può essere after market (senza DGM) a patto che ricalchi fedelmente l’originale nella forma.
• Gli scarichi vanno silenziati e riparati immediatamente alla rottura in gara (bandiera nera e uscita di pista immediata per la riparazione).
• E’ possibile installare una tabella porta numero anteriore after market.
• Sul mezzo non devono essere presenti protuberanze o sporgenze pericolose per gli altri( a insindacabile giudizio della CTF).
• I freni devono essere entrambi efficienti.
• La fanaleria in vetro (es. Peugeot/Motobecane) deve essere protetta con nastro, griglia o pellicola in modo da evitare dispersione di vetri in caso di rottura.


REGOLAMENTO PARTICOLARE



ISCRIZIONI
Unicamente online tramite il sito www.monferraglia.it alla sezione Tesseramenti/Iscrizioni fino a cinque giorni prima dell’evento e fino ad un massimo di 100 Team per gara. Oltre questi limiti viene rimosso il form di iscrizione. Info alla pagina FaceBook “Campionato Nazionale Moped ACSI MOTO”.

SQUADRE
Team da 1 pilota con un solo Ferro. Se previsto i piloti verranno contrassegnati con un braccialetto inamovibile alle O.P. (con controllo ad ogni ingresso pista). Essere sorpresi a fare guidare il mezzo da un componente estraneo alla squadra, comporta la squalifica immediata dalla gara e per un anno dal Campionato Nazionale Moped di tutto il Team. Ad un solo meccanico verrà consegnato un braccialetto (di colore diverso) per potere accedere alla zona cambio. E’ possibile partecipare alla categoria.

OPERAZIONI PRELIMINARI (O.P.)
Sono tutte le operazioni amministrative e tecniche che avvengono nel pre gara e devono essere svolte con il seguente ordine: 1) Ritiro kit di partenza al desk Iscrizioni 2) Verifiche Tecniche della CTF 3) Ritiro e installazione Transponder.

DOCUMENTI
I piloti devono obbligatoriamente essere in possesso della Carta d’Identità e della Licenza Agonistica (che devono essere obbligatoriamente presentati in sede di O.P. e Verifiche Tecniche) con Visita Medica Sportiva Agonistica in corso di validità. I soli Truccati80 devono inoltre presentare alle Verifiche Tecniche, la SCHEDA TECNICA FERRO per la consultazione da parte dei CTF (scaricabile sul sito www.monferraglia.it alla pagina Modulistica).

VERIFICHE TECNICHE
I Piloti devono obbligatoriamente esibire la Licenza Agonistica ACSI alla Verifiche Tecniche.
I Truccati80 devono essere accompagnati alle Verifiche Tecniche dalla propria Scheda Tecnica Ferro in cui si elencano i dati del Ferro e le caratteristiche e la provenienza dei pezzi non originali installati e/o le modifiche effettuate.
I Ferri della Serie devono presentarsi alle Verifiche con i carter protezione motore (ove presenti) già smontati.
Bisogna presentarsi con tabella porta numero già montata e ben fissata sulla parte anteriore.
Sul telaio del Ferro deve essere predisposto un foro ( min 3mm) per la punzonatura con piombo.
Le Verifiche Tecniche vengono effettuate dalla CTF al sabato dalle ore 14.00 alle ore 19.00 e alla domenica dalle ore 8.00 alle ore 8.30 (la domenica solo per i piloti che ne faranno esplicita richiesta motivata con problemi di lavoro o distanza chilometrica, e saranno accettate a insindacabile giudizio degli Organizzatori).
Saranno punzonati tabella porta numero, telaio (con foro già predisposto dal Team) e blocco motore (per i Serie anche lo scarico), che non possono essere sostituiti durante la gara (squalifica immediata). NON E’ PREVISTO IL PARCO CHIUSO.

PADDOCK
In caso di scarso spazio l’accesso al Paddock sarà consentito a due soli automezzi per Team con l’apposito Pass. Può non essere presente la fornitura di corrente elettrica e nel caso di fornitura può essere richiesto dal Gestore dell’impianto un contributo spese.

CATEGORIE
Super100 – Truccati80– Stock50 - Serie

RIFORNIMENTI
NON PREVISTI.

SVOLGIMENTO e DURATA
La gara si svolge su tre manche a punteggio. La durata delle manche è di 1/2 ora ciascuna, a distanza di non meno di un’ora a categorie alternate. Ogni categoria corre per conto proprio. Nel caso di pochi iscritti Truccati80 e Super100 corrono insieme ma con classifiche separate, idem per Stock50 e Serie.

CLASSIFICA
I punteggi delle tre manche si assommano solo per decretare la classifica finale di giornata (1 pt al primo, 2 al secondo e così via). Vince la gara chi assomma meno punti. I ritirati prenderanno comunque i punti in base alla classifica decretata dai giri effettuati. Per la classifica generale SuperFerrraglio valgono i punti della classifica generale di giornata e non quelli delle singole manche.

PARTENZA
Dal cancelletto o dalla griglia su file (con motore acceso).
I Piloti devono posizionarsi autonomamente al loro posto in griglia secondo i tempi di Qualifica.
Se previsto il cancelletto viene premiata la Holeshot.

PROVE UFFICIALI
Le prove Libere si svolgono al sabato (se previste) pagando al gestore pista un contributo.
Le prove cronometrate ufficiali si svolgono la domenica dalle 9.00 alle 10.00 per Stock50, Serie e dalle 10.00 alle 11.00 per Super100 e Truccati80. Durante le prove verranno cronometrati i tempi per lo schieramento sulla griglia di partenza.

RIPARAZIONI
Sono ammesse tutte le riparazioni e/o sostituzioni, tranne quella del telaio e del basamento motore punzonati. La sostituzione delle parti punzonate comporta la squalifica per un anno dal Campionato per tutti i componenti del Team. Le riparazioni possono essere effettuate solo nell'area cambio o paddock.
In caso di guasto è possibile tagliare la pista per raggiungere i paddock senza essere aiutati da nessuno (10 giri di penalità) a meno che non ci sia una ruota bloccata.

VERIFICHE a FINE GARA
A fine gara i vincitori di ogni categoria devono immediatamente (senza andare al Paddock) presentarsi al Direttore di Gara per la verifica dei mezzi, che verranno custoditi nell’apposito Parco Chiuso (inaccessibile) per mezz’ora, in attesa di eventuali reclami.
I Team vincitori di Stock50 e Serie dovranno obbligatoriamente smontare il gruppo termico (per i Serie anche il carburatore) per le verifiche d’ufficio effettuate direttamente nel Parco Chiuso sotto controllo della CTF.

RECLAMI
In caso di reclamo i motori verranno smontati seduta stante (dai propri meccanici in collaborazione con la CTF) per i relativi controlli. La squadra che si rivelasse fuori regola o rifiutasse la verifica verrà bandita da altre manifestazioni. Per esporre reclamo bisogna versare 100 € agli Organizzatori, che verranno restituite in caso di provata irregolarità del Team accusato. In caso di accertata regolarità, i 100 € andranno suddivisi in 50 € al Team ingiustamente accusato e 50 € alla CTF.

SICUREZZA e ABBIGLIAMENTO TECNICO
E’ obbligatorio indossare casco, occhiali, guanti, protezioni, stivali cross, pettorina, gomitiere, ginocchiere e paraschiena o tuta in pelle (solo per l’asfalto) quando si è in pista.
Sono vietate le scarpe ginniche, gli stivali in gomma, le maniche e i pantaloni corti. I trasgressori saranno immediatamente fatti rientrare ai paddock con bandiera nera (10 giri di penalità).

PACEFER
In caso di incidente che renda necessario l’ingresso dei soccorsi, entrerà in pista un PaceFer che non potrà essere superato e rallenterà l’andatura dei concorrenti fino alla fine delle operazioni di soccorso. Ultimate le stesse il PaceFer si farà da parte facendo riprendere la gara. Con il PaceFer in pista non si possono effettuare sorpassi, bisogna mantenere la posizione acquisita.

BANDIERE di SEGNALAZIONE
Oltre alle classiche bandiere GIALLE di segnalazione pericolo, verrà utilizzata la bandiera NERA esposta insieme al cartello con il numero di gara del Team a cui è destinata. In questo caso il Ferro dovrà uscire il giro seguente e fermarsi nella zona cambio per ricevere dal DdG le penalità comminate (giri di penalità o la squalifica immediata).

PREMI
Il numero dei premiati viene deciso in base al numero di iscritti per Categoria. Viene premiata la Pole Position per Categoria (esclusa la Marathon).

ANNULLAMENTO
In caso di maltempo si cercherà comunque di fare svolgere la gara tagliando o modificando il percorso iniziale. Per provata impraticabilità del terreno la gara potrà essere posticipata (con avviso fino al giorno precedente) a data da destinarsi, ritenendo comunque valide le iscrizioni. Non è previsto il rimborso ne lo spostamento dell’iscrizione ad altra manifestazione. Per gli stessi motivi (o per motivi di oscurità) la gara può essere interrotta anzitempo, mantenendo comunque valida la classifica fino a quel momento.

MODIFICHE ALLA SQUADRA
I componenti della squadra possono essere modificati fino al giorno della manifestazione, a patto che i sostituti siano in possesso di Licenza Agonistica valida alle O.P.

CRONOMETRAGGIO
La classifica viene stilata ad ogni passaggio tramite un Transponder applicato al Ferro. Lo stesso non può assolutamente essere rimosso e reinstallato sul altro mezzo non verificato (squalifica di un anno dal Campionato per tutti i componenti del Team).
In caso di perdita della tabella porta numero durante la gara, la stessa deve essere rimpiazzata nel minor tempo possibile, pena non essere riconosciuti al passaggio transponder e venire penalizzati (5 giri ogni volta che si passa sotto all’antenna senza di essa).
In caso di cedimento delle parti punzonate, il Team potrà richiedere al Direttore di Gara l’utilizzo di altro mezzo non verificato o la sostituzione del componente per terminare la gara a scopo di divertimento, comparirà sulla classifica finale ma fuori classifica.

PUNTEGGIO
I Piloti prendono individualmente un punteggio in base alla Classifica di Categoria che saranno sommati con quelli delle altre gare a cui parteciperanno, a prescindere dalla Categoria e dal tipo di gara, (Threeturaglia, T8N, MopedGP ecc ecc) che andranno a comporre la Classifica Assoluta del Campionato Nazionale Moped. I punti sono diversificati in base al coefficiente di difficoltà della Gara. In caso di parità di punteggio, vengono tenuti in considerazione i punti delle gare a più alto coefficiente di difficoltà.

T8N
SUPER: 60-50-45-40-35-32-30-28-26-24-22-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
TRUCCATI: 60-50-45-40-35-32-30-28-26-24-22-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
STOCK: 60-50-45-40-35-32-30-28-26-24-22-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
SERIE: 60-50-45-40-35-32-30-28-26-24-22-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
MARATHON: 30-25-20-15-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
Giro Veloce: 10 solo al primo di ogni categoria (no Marathon)

THREETURAGLIA
SUPER: 30 -25- 22- 20-19-18-17-16-15-14-13-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
TRUCCATI: 30 -25- 22- 20-19-18-17-16-15-14-13-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
STOCK: 30 -25- 22- 20-19-18-17-16-15-14-13-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
SERIE: 30 -25- 22- 20-19-18-17-16-15-14-13-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
MARATHON: 30 -25- 22- 20-19-18-17-16-15-14-13-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
Pole Position: 10 solo al primo di ogni categoria (no Marathon)

MOPEDGP (e tutte le gare per singoli piloti)
SUPER: 25-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
TRUCCATI: 25-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
STOCK: 25-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
SERIE: 25-20-18-16-14-12-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
Pole Position: 10 solo al primo di ogni categoria

COMUNICAZIONI
Le comunicazioni UFFICIALI vengono pubblicate sulla pagina FaceBook “Campionato Nazionale Moped ACSI MOTO” e solo quelle sono da ritenersi valide.

Regolamento MOPED-XGP 2017
© Monferraglia 2017 - MONFALIVE s.s.d. a r.l.
Sede legale: via Alessandro Savio, 14 - 15033 - Casale Monferrato (AL)
Iscrizione Registro Imprese n. 02529420065 n. REA 263403
Capitale Sociale € 10.000 interamente versato
C.F. 02529420065 - P.Iva: 02529420065
Tel.: 339 4236603 - Email: info@monferraglia.it
Privacy & Cookie policy
About this website:
Php scripting by Emynd.it
Grafica by emZED.it
Ferro Magazine Moto.it aMotoMio Red Live Youmotor.tv Nuvolari.tv